post

Fiori e piante

Non solo aromatiche
per le nostre cucine
Fiori e piante, non solo aromatiche per le nostre cucine

Di tutti gli ambienti domestici la cucina è indubbiamente uno dei più ‘pratici’: a parte le occasioni conviviali - specialmente quando si ha un angolo cucina o un open space - in genere il tempo trascorso in questo spazio è trascorso cucinare, pulire, organizzare... insomma, a ‘fare’.

Ciò non di meno, o forse proprio per questo, questo spazio non deve solo essere organizzato bene, ma anche piacevole da vedere e da vivere. E cosa ci può rilassare maggiormente della vista di una bella pianta?

Certo, non si può pensare di inserire piante decorative in ogni angolo, però ci sono diverse strategie e tipologie di piante che con la cucina si sposano perfettamente.

Primo, il più evidente, le piantine odorose.

Salvia, basilico, prezzemolo, rosmarino, timo…. Una ricca dotazione di piantine odorose non solo ci consentirà di avere sempre sottomano un ramoscello perfetto per dare un tocco sofisticato a ogni piatto, ma donerà anche un tocco di grazia alla mensola o ripiano sul quale adageremo i vasetti. Singoli o in cassettine di legno (in particolare in una cucina come la Positano British moss) saranno tanto utili quanto belli.

Poi i fiori, ovviamente. Ne abbiamo già parlato, i fiori in cucina sono un modo di aggiungere colore all’ambiente e contemporaneamente di avere sottomano un ingrediente originale e colorato per arricchire insalate, dolci e presentazioni. Calendula, lavanda, iris, margherita, malva, rosa, violetta e primula sono solo alcuni. Belli, economici, di facile reperibilità, non resta che scegliere il nostro preferito.

Fiori e piante, non solo aromatiche per le nostre cucine

Seguono le piante decorative.

L’ambiente cucina è mediamente più caldo del resto della casa e l’umidità dovuta ai vapori di cottura sono due elementi ideali per quasi ogni pianta: un classico Ficus beniamino, purché non esposto alla luce diretta, si inserisce perfettamente una cucina spaziosa che prevede anche la zona pranzo; Per spazi meno ampi si può optare invece per le specie ricadenti, perfette per i ripiani alti, come la cappa e il frigorifero di libera installazione: edera e potus se amate le piante verdi, surfinie ed eschinanto se i fiori vi regalano emozione. L’importante è che il cache-pot sia coordinato alla cucina!

Infine le piante grasse. Per chi non ha molto tempo da dedicare alla cura delle piante sono sicuramente una soluzione che accontenta tutte le esigenze. Ne esistono un infinito numero di varianti, tra cui anche delle ricadenti, come la Sedum morganianum.

Fiori e piante, non solo aromatiche per le nostre cucine