post

L’essenza dei mobili

Scegliere i materiali
rispettando arte ed etica
L’essenza dei mobili, scegliere i materiali rispettando arte ed etica

Mobili di qualità richiedono legni pregiati, scelti con cura da chi conosce sia le essenze, sia le lavorazioni a cui saranno sottoposte. Arcari arredamenti sceglie solamente forniture di legname provenienti da riforestazione controllata, in accordo con il proprio senso etico e il desiderio di tenere presente l’impatto ambientale delle proprie attività.

Per la realizzazione delle ante dei mobili il legno prescelto da Arcari arredamenti è il noce, tra i tanti motivi anche per la sua caratteristica di tenere lontani gli insetti (tarme soprattutto, ma anche zanzare e mosche).
Il legno di noce, detto anche noce europeo o noce bianco, è uno dei legni più pregiati disponibili al mondo, è molto diffuso in Europa. Gli alberi di noce possono raggiungere anche i trenta metri di altezza, e questo consente di ottenere assi di legno anche molto lunghe, il cui colore spazia tra diverse tonalità del marrone, dal bruno-grigio sino a sfumature quasi nere a seconda delle aree di provenienza dell'albero. La venatura, semifiammata o rigata,  può essere combinata secondo una posa antica chiamata “spina pesce”.
Ma non è al termine della lavorazione del mobile che se ne apprezzeranno di più le pregiate sfumature di bruno, bensì col passare del tempo, quando coloro che avranno acquistato un mobile in legno di noce avranno la possibilità di vederle al loro meglio.

L’essenza dei mobili, scegliere i materiali rispettando arte ed etica

Per i dettagli delle nostre collezioni bagno vengono usati legni pregiati, ad esempio legno di quercia, con assi tagliate, piallate e pretrattate con acidi tali da creare effetti di superficie unici e irripetibili per ogni singolo pezzo.

L’essenza dei mobili, scegliere i materiali rispettando arte ed etica

Per i progetti di carattere più contemporaneo viene sfruttato anche legno proveniente da vecchi assiti, lavorato in modo da valorizzarne la storia, una storia che diventerà parte del nuovo mobile e racconterà di sé anche in questa sua ‘nuova vita’.