post

Primavera è nell’aria

Fiori in cucina
per la gioia degli occhi

Ed ecco finalmente la primavera! Aria, luce, colori, voglia di stare all’aperto… E un trionfo di fiori che, giorno dopo giorno, si schiudono in un susseguirsi di colori. La primavera apre le danze con i gialli squillanti di forsizie e mimose, per poi fare spazio all’opulenza delle magnolie - bianche o rosa -  camelie e peonie, rododendri e azalee, a cui seguono i glicini con la loro cascata di grappoli violetti, e infine, a maggio, le rose nella loro ricchezza di colori e di varietà.

Nel frattempo, i prati si riempiono di fiori di campo, semplici, umili ma sempre bellissimi: margherite, tarassaco, viole, primule, ranuncoli, tulipani… l’elenco potrebbe continuare pressoché all’infinito.

Il nostro consiglio: portiamo un po’ di queste meraviglie colorate nella nostra casa, non tanto e non solo in soggiorno, dove siamo abituati a posizionare i mazzi di fiori “importanti”, ma creando tanti mazzetti piccoli, medi e grandi da mettere nei luoghi della casa che solitamente non ospitano fiori, come la cucina, i corridoi o, perché no, anche il bagno. Incredibile come pochi fiori riescano ad arricchire un angolo o un ambiente.

Scegliete colori che meglio richiamano lo stile cromatico dell’ambiente, per un effetto armonioso e omogeneo, oppure al contrario agite per contrasto inserendo colori forti e vivaci che creino uno stacco deciso.

E per i contenitori, una sola parola: osate! Oltre ai vasi “importanti” e “classici” che tutti abbiamo, inventatevi contenitori creativi, anomali, come oggetti d’uso comune nati non per contenere fiori ma che, una volta riempiti di fiori, daranno vita a un insieme che cattura lo sguardo. Incredibile come pochi fiori riescano ad arricchire un angolo o un ambiente.